Termografia con Droni: nuove straordinarie opportunità per ottenere immagini termiche con riprese aeree

Le termocamere o telecamere termografiche sono strumenti tecnologicamente avanzati, utilizzati in diversi ambiti, per avere una mappatura delle temperature di un area geografica o di un soggetto inquadrato.
La termografia è attualmente un valore aggiunto quasi indispensabile per tecnici che studiano la manutenzione di un impianto fotovoltaico o per operatori dei settori di energia ed edilizia, i quali hanno esigenza di analizzare la dispersione energetica di coperture o di fabbricati.
La termografia non è utile soltanto nella sfera produttiva ma si dimostra fondamentale anche nel sociale e nelle operazioni militari, in azioni come la ricerca di dispersi o la prevenzione degli incendi, mediante l’individuazione precoce dei focolai.
Quando le sofisticate termocamere vengono montate su un drone, si genera un connubio estremamente potente che permette di ottenere riprese aeree di alta qualità. Un aeromobile a pilotaggio remoto, infatti, può montare le telecamere termografiche più tecnologiche, garantendo immagini stabili e pienamente utilizzabili per produrre una precisa mappa termica del territorio.

Termografia con droni di ultima generazione: l'esperienza Drone Zone fa la differenza

Drone Zone offre molteplici servizi, consulenze e soluzioni tecniche di ottimo livello, per qualsiasi realtà che necessiti di riprese termiche aeree qualitativamente impeccabili.
I SAPR (aeromobili a pilotaggio remoto) impiegati da Drone Zone rappresentano l’eccellenza tecnologica del momento, con strutture ad ala fissa o, in alternativa, multirotore. Con una ricca gamma di droni a disposizione, ciascun cliente può operare una scelta in fase di progettazione del volo, al fine di ottimizzare la performance ed ottenere le migliori immagini possibili.
Se confrontati con la maggioranza dei droni in commercio, gli aeromobili Drone Zone riescono a garantire un’autonomia di volo superiore di circa il 40%. Ciascun volo può arrivare a ben 45 minuti di piena operatività, con conseguenti benefici che si riflettono sulla velocità di esecuzione delle riprese termografiche con droni.
In generale, l’intera dotazione tecnologica dei droni forniti da Drone Zone rispetta standard molto elevati. Gli apparecchi sono tutti dotati di sistema GPS integrato, per rendere possibile la geolocalizzazione al millimetro di ciascuna immagine acquisita. Il modulo GPS permette anche di impostare preventivamente il piano di volo dell’aeromobile, in maniera tale da affidare, ove possibile, il comando ad un pilota automatico che consenta di ridurre i costi gestionali legati all’operazione.
Drone Zone segue scrupolosi protocolli di controllo e manutenzione, per offrire aeromobili a pilotaggio remoto sempre sicuri, silenziosi e rispettosi dell’ambiente, anche grazie ai loro motori elettrici di nuova concezione.
La qualità generale dei droni Drone Zone è riconosciuta da aziende partner di grande valore in ambito termografico, come Inprotec IRT, rivenditore ufficiale FLIR.
Entrambe le imprese sono leader nella commercializzazione di telecamere innovative che vengono utilizzate in servizi di termografia con droni. La collaborazione continuativa con alcuni dei migliori fornitori di termocamere, permette a Drone Zone di garantire sempre il meglio ai propri clienti.

Termografia con Droni: scegliete l'alta qualità

Le mappe di temperatura di una superficie vengono realizzate utilizzando strumentazioni di ripresa sensibili allontano infrarosso. Le telecamereradiometriche (che permettono l’analisi termica delle immagini e dei filmati registrati), avvalendosi di un’elaborazione software in post produzione, riescono ad identificare la carica energetica di ciascun pixel acquisito. Questo meccanismo permette la generazione di fotogrammi cromatici (termogrammi) che rappresentano, di fatto, la temperatura propria dei soggetti inquadrati. Le normali termocamere offrono una risoluzione standard che arriva fino a 324x256 pixel, mentre si parla di alta risoluzione per immagini che hanno 640x512pixel.
Visto che l’elaborazione in post produzione riguarda ciascun pixel, è naturale comprendere le ragioni per le quali le mappe termografiche ottenute con telecamere ad alta risoluzione appaiono notevolmente più accurate e possono rivelarsi molto più utili. Il servizio di termografia con droni, in collaborazione con Inprotec IRT e FLIR, permette di avere a disposizione strumentazioni avanzate, per sfruttare sempre al 100% il potenziale offerto dalla moderna tecnologia.

Termografia con Droni: corsi professionali di operatore e consulenza tecnica a 360 gradi

I risultati ottimali in operazioni di termografia con droni non si raggiungono soltanto curando e svolgendo al meglio le fasi di acquisizione di immagini in volo. La progettazione e la post produzione mediante appositi software sono step altrettanto importanti, per arrivare al risultato finale desiderato.
Drone Zone propone ai propri clienti un kit completo di termografia con droni, composto da termocamera radiometrica e mini PC equipaggiato con software professionali. Il kit prevede, naturalmente, l’impiego dell’aeromobile a pilotaggio remoto, per poter operare fin da subito con una strumentazione tecnica adeguata.
Presso la sede Drone Zone, inoltre, è possibile partecipare a corsi professionali riconosciuti da ENAC, i quali prevedono l’assegnazione della qualifica di operatore Pilota APR e corsi specifici per la specializzazione in termografia. Ciascun corso completo ha un programma composto da lezioni teoriche e pratiche approfondite, dove molti degli argomenti e delle nozioni fornite servono per la gestione di droni anche in altre tipologie di operazioni specilaizzate, in cui l’aeromobile a pilotaggio remoto è diventato uno strumento insostituibile.