top of page
Montuoso Paesaggio dal Mar

Vantaggi dei droni agricoli rispetto allo spruzzatura da aereo

Aggiornamento: 14 nov 2023

I piccoli aeromobili ad ali fisse e gli elicotteri di piccole dimensioni utilizzati in agricoltura hanno una elevata velocità di volo e un'elevata altitudine di volo durante lo spruzzo, il che può causare grave deriva durante spruzzatura.

Gli Agras T30 e T40 possono rimanere in volo stazionario per uno spruzzo ad alta precisione, a un'altitudine operativa inferiore (di solito tra 1,5 e 3,5 metri sopra la superficie coltivata), con una velocità di volo più lenta (circa 2 - 6,5 metri al secondo) e un controllo più dinamico e preciso dell'ugello e della velocità del flusso per prevenire la deriva.


Utilizzando camere multispettrali sul drone (Mavic 3 Multispectral), è possibile riconoscere la raccolta e la supervisione delle informazioni sull'operazione in agricoltura, generare mappe di prescrizione agricola in base alla crescita delle colture e guidare l'operazione degli Agras T30 e Agras T40. Durante lo spruzzo dei pesticidi con gli Agras T30 e T40, si mira solo alle zone che necessitano di spruzzatura, riducendo ulteriormente lo sprecco e l'impatto sull'ambiente.


Per quanto riguarda lo spruzzo di precisione, il drone agricolo ha attirato l'attenzione nel contrastare la diffusione del Cirsium Arvense negli ultimi anni. Il Cirsium arvense, conosciuto anche come "cardo selvatico", è una pianta infestante maligna ampiamente diffusa nei terreni coltivati e nei pascoli, che compete con le colture sottrando l'acqua, i nutrienti e i minerali. I suoi boccioli radicali producono acidi che rendono il terreno inadatto alla crescita di alcune colture. Di conseguenza, si riducono i rendimenti delle colture, causando perdite economiche agli agricoltori e ai proprietari terrieri.


Riduzione del rischio per gli operatori


Gli elicotteri e gli aerei a ali fisse sono spesso impiegati in operazioni agricole, specialmente in terreni montuosi e ampi terreni coltivati. Le attività in zone montuose richiedono ai piloti di volare manualmente e di salire e scendere continuamente per garantire uno spruzzo efficace. Nelle operazioni su terreni coltivati estesi, gli aeromobili devono lavorare a un'altitudine vicina ai 5 metri dalle colture. Durante questo processo, molti piloti hanno difficoltà a stabilizzare l'aeromobile dopo voli a bassa quota, aumentando il rischio di incidenti. Secondo uno studio della National Transportation Safety Board degli Stati Uniti, nel 2022 si sono verificati 78 incidenti con aeromobili agricoli, di cui nove fatali, con la perdita di 10 vite umane.

Riduzione dell'inquinamento ambientale


Gli aeromobili tradizionali sono solitamente alimentati a carburante, mentre i droni utilizzano batterie al litio. L'energia elettrica è più pulita e può efficacemente risparmiare energia e ridurre le emissioni.

Le pale degli elicotteri producono un suono fino a 110 decibel, 1,5 volte più di quello che l'orecchio umano può tollerare, mentre le operazioni con i droni riducono sensibilmente i decibel del rumore, tanto che posso essere utilizzati anche di notte senza recare disturbo.


Costi di gestione


L'acquisto e la manutenzione di un aeromobile tradizionale ha costi elevati. Non solo il costo di acquisto di un aeromobile è decine o centinaia di volte quello dei droni agricoli, ma è anche più costoso da utilizzare. Gli aeromobili richiedono un numero di membri dell'equipaggio pronti a terra per eseguire una serie di operazioni di manutenzione prima del decollo. Allo stesso tempo, a causa della necessità di richiedere uno spazio aereo operativo specifico, il costo di trasferimento degli aeromobili è anche relativamente alto in alcuni paesi e regioni.

Prendiamo ad esempio l'elicottero Single Squirrel AS350, il più venduto a livello globale. Il prezzo del modello è di circa 3,6 milioni di euro, la capacità di carico è di 600 kg, la lunghezza della barra di spruzzo è di 10 metri, i parametri operativi sono circa 40 m/s, l'altezza è di 30 m, l'ampiezza dello spruzzo è di 50 m, l'efficienza lavorativa è di 80 ettari/missione, e ogni missione richiede 25 minuti. L'aeromobile è pilotato da due piloti e almeno quattro membri dell'equipaggio a terra sono responsabili della manutenzione a terra.

Al contrario, il costo di acquisto di un drone agricolo è relativamente basso, con un prezzo che oscilla dai 22 ai 28.000 €, è sicuramente molto accessibile agli agricoltori.

La riparazione e la manutenzione dei droni agricoli sono relativamente semplici, la sostituzione di parti ad alta usura come le pale può essere effettuata dall'operatore, mentre le riparazioni più complesse di solito vengono eseguite presso i punti di manutenzione nei pressi dell'area operativa. La manutenzione dei droni può essere eseguita semplicemente alla fine di ciascuna operazione o uniformemente alla fine dell'intera stagione operativa.




24 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page